Archivi tag: marica albertario

TESSERE STORIE

dalsitonila

Vernissage: 12 novembre 2014, ore 18.30
Performance di Giovanni Gaggia & Giuliano Dottori, ore 19.30

Orari: Tutti i giorni dalle 14.00 alle 19.30. Chiuso il lunedì.
Ingresso: gratuito

Info: info@laboratorioalchemico.com – tel. +39 3498452986www.laboratorioalchemico.com

TESSERE STORIE è il titolo della mostra prodotta da LABORATORIO ALCHEMICO, curata da Nila Shabnam Bonetti e Marta Grasso, in collaborazione con il Comune di Milano. L’evento patrocinato dalla Camera Nazionale della Moda Italiana, con il contributo di Fondazione Cariplo e dell’Associazione AmAMi, si svolgerà all’interno degli spazi della Fabbrica del Vapore di Milano dal 13 al 23 novembre 2014.

Un’esposizione dedicata al tessere, alla composizione di trame e d’intrecci nella sfera dell’arte contemporanea, attraverso la quale si desidera raccontare l’esperienza temporale dell’uomo di oggi.
Tredici le opere in mostra, di altrettanti artisti di diverse nazionalità e varie generazioni, la cui ricerca artistica si avvale di materiali tessili tradizionali e sperimentali, facendo uso di espressioni che spaziano dall’arte figurativa, alle installazioni, fino alla video arte e alla performance.

Presenze eccezionali, con le loro opere, saranno Clemen Parrocchetti, una delle prime artiste, a partire dagli anni ’50, ad esplorare l’arte tessile in Italia con installazioni in cui traspare l’ironia sulla condizione femminile; Alice Werblowsky, con due opere sul tema della violenza alle donne e sul dramma degli esodati, ricamate grazie all’aiuto delle detenute del carcere di San Vittore; Arlette Vermeiren Zucoli, la più importante artista belga nella ricerca tessile contemporanea e professore onorario dell’Accademia di Belle Arti di Tournai.
Gli artisti ci guideranno in un dibattito tra “tessitori” e loro fruitori, in cui sarà possibile riflettere, attraverso il pensiero di coloro che ne hanno fatto tecnica e materia di studio, sull’atto stesso dell’intreccio e della tessitura come struttura metaforica della società contemporanea, al fine di condurre il pubblico in un percorso ragionato sul significato di tempo e di creazione delle cose.

È previsto un laboratorio di approfondimento curato da Elisabetta Genoni,
docente di arazzo contemporaneo presso la scuola del Castello Sforzesco di Milano.
Domenica 16 novembre 2014 ore 15.00.
Prenotazioni: info@laboratorioalchemico.com – tel. +39 3498452986

Artisti
Marica Albertario | Barbara Matilde Aloisio | Emily Barletta | Patrizia Bonardi | Marcella Bonfanti | Carmen Colibazzi | Giovanni Gaggia | Eva Gerd |Florencia Martinez | Patrizia Polese | Clemen Parrocchetti | Alice Werblowsky | Arlette Vermeiren Zucoli

Si ringraziano
Philippe Daverio, Jean Blanchaert, Mauro Mariani, Ilaria Guidobono Cavalchini, Giulia Marani, Marco Garegnani, Francesco Bonetti, Giovanni Cervi, Cinzia Lotterio, Stefania Catullo, Giuliano Dottori, Chiara Fanucci, Manuela Accinno, Elisabetta Genoni, Alice Werblowsky, Patrizia Bonardi, Ing. Claudio Farina, Arch. Claudio Grillone, Stefano Molino, Federica Fugazza, Riccardo Molino, Andrea De Flaviis

Partner e sponsor
loghi_sponso

Curatela: Nila Shabnam Bonetti e Marta Grasso – Communicazione visiva & progetto grafico: Sara Massah

Smontare porta spesso sorprese …

Breve cronaca della disintallazione dell’opera Libera Scelta per Caotica 2014, Ex Chiesa di San Cristoforo, via Tito Fanfulla a Lodi.

Oggi devo iniziare a smontare. non ci riesco.

Invece di togliere, ho sfruttato il tempo a disposizione per entrare in contatto diretto con il lavoro prodotto ormai un mese fa:

Libera Scelta, nel caos ordinato delle infinite possibilità segni nell’aria segnano una via.

Prima di andare però ho bisogno di scrivere e assorbire i segni, di lasciare e di raccogliere tracce sulla mia superficie.

Così mi sono spogliata dei vestiti e sono entrata letteralmente nel flusso dei fili.

Ho aperto un dialogo, ho fatto domande e ho ricevuto risposte.

Oggi diventa Libera Scoperta, di possibilità. di vie altre.

.m.

 

still da video (work in progress)

BRACE BRACE BRAIN – images works

Installazioni site-specifics per gli spazi della villa.

Go to Gallery

 

Tante storie di tante vite, tanti passaggi di tanti artisti.
Suggestioni ed emozioni controverse.
Nati in villa, nuove vie.
maggio 2014
1 IMG_7921

BRACE BRACE BRAIN

I PARCHI LETTERARI® FRANCO ANTONICELLI

ZERO GRAVITà VILLA CERNIGLIARO PER ARTI E CULTURE
COMUNE DI AGROPOLI
 
contributo e patrocinio
Regione Piemonte, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Fondazione Biblioteca Benedetto Croce
 
in collaborazione con
Società Dante Alighieri (Roma), Paesaggio Culturale Italiano (Roma)
img_mostra NOMI
Marica Albertario  Mario Apone  Mauro Brovelli  Andrea Mori  Fabio Valentini
 

“In case of an emergency landing you will instructed to get into the “brace” position which is shown in  the safety sheet you can find in front of your seat. You must get into the “brace” position if you hear the order “Brace, brace!”.”

[Trad.: “Nel caso di atterraggio di emergenza vi verrà indicato di assumere la posizione di sicurezza, che è mostrata nell’opuscolo che trovate di fronte al vostro sedile. Dovete assumere la posizione di sicurezza non appena udite il comando “Brace, brace!”.”]

 

Brace brace è il segnale di allarme lanciato per prepararsi all’impatto, ordina di assumere una specifica posizione di sicurezza.

E’ l’imposizione di una risposta omologata e omologante, di una adesione passiva all’unico cerimoniale indicato come salvifico.

E’ la delega della propria capacità di percezione e reazione ad una dinamica standardizzata; è l’innalzamento a dogma di una procedura, l’annullamento all’individualità creativa.

 

Brace Brace Brain interrompe il rito, spegne le linee luminose della pretesa salvezza e gira i cartelli prescrittivi mostrandone il vuoto.

Non è un invito a ripararsi ma è quello di ascoltare l’allarme, ripartendo da una condizione di buio normativo, in naturale relazione con lo spazio occupato nel momento vissuto; espone un numero limitato di possibili reazioni all’ ”emergenza” svelando il potenziale deflagrante di ogni singola individualità riemersa.

E’  l’incipit di un sabotaggio.

 

 

Claim: the purpose of the “crash” or “brace” position is to kill passengers quickly in the event of airliner crash, or to preserve their remains so as to make identification of bodies easier. (fonte web: http://www.snopes.com/travel/airline/brace.asp)

 

FIIIUUUUUUUUUUUUUUUUUU BOOOM!

 

 

Villa Cernigliaro Dimora storica

10 maggio – 27 giugno 2014 

Vernissage: sabato 10 dalle ore 18.00 e domenica 11 dalle ore 16.00

In occasione del vernissage, dedicato agli artisti,

performance di danza contemporanea a cura di Stefano Cristofanello

 

Galleria Bi-Box Art Space

31 maggio al 22 giugno 

Ex Palazzo Enel (incrocio via Palazzo di Giustizia e via Crosa)

sabato ore 16 – 18.30 o su appuntamento

Vernissage: sabato 31 maggio alle ore 18.

 

per informazioni:

Carlotta Cernigliaro mobile 338.6130616

Parco letterario® Franco Antonicelli
Zero gravità Villa Cernigliaro per arti e culture, Associazione
I – BI 13817 Sordevolo via Clemente Vercellone 4
segreteria telefono 015.2562174
info@villacernigliaro.it
www.villacernigliaro.it

Irene Finiguerra mobile 349.7252121

BI-BOX Art Space
I -13900 Biella via Italia 39
Orario: mer-gio-ven-dom 16-19 e sab 10-12, 16-19
info.bibox@gmail.com

www.bi-boxartspace.com